Distretto 42: un nuovo spazio in disuso riconsegnato alla cittadinanza!

ceravamotuttiIl Municipio dei Beni Comuni è tornato ad operare in città, riprendendo l’elaborazione e il percorso che hanno dato vita alla straordinaria esperienza dell’ex Colorificio Liberato. Con la riapertura di oggi dell’ex distretto militare, già rinominato Distretto 42, sono nuovamente rilanciati i temi del recupero, del riutilizzo e della riqualificazione degli spazi abbandonati al degrado, delle risposte collettive alla crisi, delle nuove relazioni da costruire in maniera partecipata e orizzontale.

La riappropriazione di oggi segnala l‘ennesimo spazio in città da recuperare e riqualificare per un uso sociale e collettivo e fa emergere le contraddizioni nella gestione di proprietà pubbliche come quelle demaniali, sempre più a rischio di alienazione, speculazione e privatizzazione. A questa prospettiva, la risposta di associazioni, studenti, cittadini è ancora una volta diametralemente opposta e incentrata sui bisogni presenti e insoddisfatti sul territorio.

Si apre una nuova stagione in città, in continuità con il percorso iniziato quasi due anni fa da parte del Municipio dei Beni Comuni, per ripartire dalla sperimentazione, dall’affermazione dei diritti, dalla creazione di reti solidali, da inziative politiche per rivendicare un nuovo welfare, dall’arricchimento di un quartiere residenziale e ad alta presenza studentesca – come quello di San Martino – con molteplici attività e opportunità di aggregazione.

Come Sinistra per… sosteniamo a pieno l’iniziativa del Municipio dei Beni Comuni e rilanciamo l’invito a tutta la cittadinanza a partecipare all’assemblea pubblica di oggi pomeriggio alle 17.00 presso il Distretto 42 (via Giordano Bruno, 42).

Segue il comunicato diramato dal Municipio dei Beni Comuni.

Oggi 15 Febbraio il Municipio dei Beni Comuni ha riaperto l’ex distretto militare situato in via Giornano Bruno. Si riavvia il percorso interrotto con l’ex Colorificio Liberato, torneranno a mano a mano tutte le attività, ma soprattutto può ricominciare una fase costruttiva e di creazione di nuove relazioni in città.

Riapre nel quartiere, quello di San Martino, quello che abbiamo chiamato il Distretto 42, che vorremmo diventasse a breve un laboratorio di nuovo welfare, un crocevia di realtà e di cittadini e cittadine, studenti e migranti.

A due passi dal quartiere della stazione, in un quartiere prettamente residenziale e con una componente studentesca elevata, diviene l’occasione che vorremmo cogliere insieme con questa città per elaborare una strategia che riduca la percezione di questa fase di crisi, e che sia di rilancio rispetto alle reali necessità della cittadinanza e ai suoi desideri.

Occasione imperdibile, questa, di riappropriazione di ciò che forse di più in questo paese è nostro – il demanio – e del nostro futuro, almeno finché il sistema non sarà pronto ad interpretare la proprietà in base alla propria funzione sociale, seguendo quanto scritto sulla Costituzione Italiana.

Per un’elaborazione collettiva, per allargare i nostri orizzonti al diverso, al nuovo a tutto quanto questo spazio e l’enorme parco che lo circonda, potrà offrire. Vi aspettiamo oggi pomeriggio alle ore 17 presso il Distretto 42 , via G. Bruno 42, alla “Città in Assemblea”.

Rispondi