Nuovo polo di chimica: mancano le infrastrutture

Questa mattina, per l’inizio delle lezioni nel nuovo polo di Chimica a San Cataldo, Sinistra per… denuncia la mancata integrazione urbanistica della struttura: mancano marciapiedi per accedere e illuminazione stradale; non ci sono attraversamenti pedonali Polo Chimica: mancano le strisce(indispensabili per recarsi alla mensa della residenza universitaria Praticelli) né dissuasori di velocità malgrado ci si affacci su una delle strade più trafficate e pericolose della città.

Nonostante le pressioni continue e costanti dell’Università e di Sinistra per… nei confronti delle amministrazioni comunali di Pisa e San Giuliano, ad oggi non è stato effettuato nessuno dei lavori necessari; rimangono solo i palleggi di responsabilità tra i due comuni e le promesse dell’assessore pisano Serfogli – che, dopo la denuncia sia Polo chimica striscionein Consiglio Comunale che da parte di Sinistra Per, aveva assicurato sia di far cominciare a breve i lavori, sia di far installare strutture temporanee come soluzione per il periodo di inizio lezioni: di queste strutture, ad oggi, non si vede neanche l’ombra.

Come Sinistra per… chiediamo che l’amministrazione avvii al più presto i lavori per illuminazione stradale, attraversamento pedonale e per il marciapiedi, in modo da porre fine ai grandi disagi degli studenti di Chimica, e che si impegni al più presto anche sul versante della mobilità, visto che il trasporto pubblicoPolo di Chimicaç mancano i marciapiedi di collegamento del polo con il centro città è carente; in questa direzione, chiediamo che si accelerino i tempi per la messa in funzione della LAM Gialla, prevista per l’inizio di quest’anno accademico ma ormai prossima a diventare un’altra promessa non mantenuta del Comune.

One thought on “Nuovo polo di chimica: mancano le infrastrutture

Rispondi