[Lettere]: appelli d’esame, alcuni risultati ma la battaglia continua!

università1

A seguito della presentazione delle firme e della relazione elaborata da tutte le componenti della rappresentanza studentesca del Dipartimento (Lettere Rosse – Sinistra Per…, Lingue Vive e Sinistra Universitaria), ieri ha avuto luogo una Commissione Didattica del Dipartimento di Filologia Letteratura e Linguistica.
La rappresentanza studentesca presente ha chiesto la riapertura totale degli appelli di Dicembre e di Aprile.
La chiusura in merito a questo punto è rimasta irremovibile come lo fu a Luglio scorso.
Sulla base degli spunti emersi dalla relazione è stato però possibile ribadire alcuni inoppugnabili argomenti e contrattare, di conseguenza, un netto miglioramento in termini di apertura parziale degli appelli.
Sì è raggiunto l’accordo per la definizione di tre nuove categorie di studenti ammessi agli appelli straordinari di dicembre e aprile:

1) Studenti FUORI CORSO IN ITINERE:

Ossia studenti che abbiano conseguito meno di 36 cfu al momento dell’iscrizione al secondo anno (sia di triennale che di magistrale) e studenti che abbiano conseguito meno di 96 cfu al momento dell’iscrizione al terzo anno.

2) Studenti LAUREANDI:
Questa categoria verrà meglio definita in occasione del prossimo Consiglio di Dipartimento, ma le proposte attuali sono sul numero di esami rimanenti dalla laurea (2 esami si è ipotizzato) e su eventuali certificazioni firmate dai relatori.

3) Studenti OUTGOING:
Ossia studenti che stanno per partire per l’ERASMUS+ (sono già stati nominati) e vogliano dunque usare l’appello straordinario per portarsi avanti con un esame.

Queste categorie si aggiungerebbero alle già presenti categorie tutelate (genitori, CST, fuori corso e lavoratori) e avrebbero dunque diritto di sostenere esami nelle sessioni riservate (dicembre ed aprile).
Questa proposta verrà presentata e votata nel prossimo Consiglio di Dipartimento del 25 Novembre e, qualora passasse,  ci sembra possa essere un buon primo passo per proseguire il percorso di apertura degli appelli e garantire, così, un più ampio respiro a chi intraprende il percorso universitario.
MA TENETE CONTO CHE SI TRATTA SOLO DI PROPOSTE DELLA COMMISSIONE DIDATTICA, NON DI MODIFICHE GIA’ IN VIGORE, L’UFFICIALITA’ CI SARA’ SOLO DAL 25 NOVEMBRE, DOPO LA DISCUSSIONE E L’APPROVAZIONE DA PARTE DEL CONSIGLIO DI DIPARTIMENTO, NON PRIMA DI ALLORA.

Ulteriori discussioni in merito al calendario degli appelli ordinari sono state rimandate al momento in cui il calendario 2016/2017 verrà discusso.
Siamo parzialmente soddisfatti degli spiragli che la Commissione di ieri ha aperto, ma non riteniamo assolutamente sufficienti queste misure palliative.
Siamo determinati a procedere con la battaglia per il miglioramento del calendario didattico del nostro dipartimento studiando una soluzione che renda possibile l’apertura di almeno un altro appello ordinario e coordini meglio l’ordinario svolgimento dei corsi con l’accesso agli appelli.

Rispondi