Ancora un duro colpo agli studenti: Appello di Dicembre addio!

Nell’ultimo consiglio di dipartimento di Filologia, Letteratura e Linguistica è stato inferto un duro colpo ai diritti degli studenti. E’ stato deliberato di togliere l’appello d’esame di dicembre con l’unico voto contrario dei rappresentanti degli studenti di Lettere Rosse-Sinistra per…. La discussione ha riportato anche la volontà di alcuni docenti di limitare l’accesso all’appello d’aprile soltanto a fuori corso e studenti lavoratori. Siamo riusciti almeno a rispedire al mittente quest’ultima proposta, mantenendo aperto a tutti l’appello primaverile. Sta di fatto, però, che adesso gli studenti si troveranno con un appello in meno: è paradossale che questa decisione venga presa proprio nell’anno in cui le ore di didattica per credito saranno diminuite da 7 a 6. I corsi, quindi, dureranno meno, con la possibilità di mantenere l’attuale numero di appelli senza alcuna sovrapposizione con la didattica. 

Dopo una discussione accesa e vivace, e dopo aver ribadito più volte davanti ai docenti che togliere appelli non è la soluzione per diminuire il numero di studenti presenti agli esami – anzi, se la matematica non c’inganna lo stesso numero di studenti dovrà smistarsi su una quantità minore di date, intasando automaticamente gli appelli restanti – il risultato è stato comunque sconcertante e contrario alle esigenze degli studenti. Con un appello in meno, il tempo medio per il conseguimento della laurea aumenterà naturalmente: è l’ennesima dimostrazione che l’elevato numero di fuori corso è imputabile principalmente alla diminuzione dei servizi rivolti agli studenti e all’organizzazione della didattica e degli appelli d’esame.

La stessa proposta arriverà nelle prossime settimane nel consiglio di dipartimento di Civiltà e Forme del Sapere. Noi non ci arrendiamo! Chiediamo al consiglio di dipartimento di Civiltà e Forme del Sapere di mantenere l’appello di dicembre e di fare pressione sul dipartimento di Filologia, Letteratura e Linguistica affinché torni sui propri passi nell’ottica di un’armonizzazione dei due calendari didattici.

Sostieni la nostra richiesta firmando la petizione on-line. Nei prossimi giorni saremo in giro per le aule studio, le biblioteche e gli appelli d’esame per informare gli studenti e raccogliere ulteriori firme in formato cartaceo. La battaglia è appena cominciata!

3 thoughts on “Ancora un duro colpo agli studenti: Appello di Dicembre addio!

  1. ragazzi, l’appello di Aprile era già limitato da statuto, era un appello riservato a lavoratori e fuori corso, il fatto che i docenti (alcuni) concedessero (ingiustamente) a chi non aveva questi requisiti di sostenere gli esami non crea una regola nuova. quindi, di cosa stiamo parlando?

  2. stiamo parlando del fatto che 1) anche lavoratori e fuoricorso avranno l’appello di dicembre in meno, innanzitutto; 2)tu ritieni ingiusta la scelta di docenti che permettono a uno studente di fare gli esami? e come la motivi? 3) con queste misure ci saranno sempre più fuoricorso, e se leggi bene il pezzo è previsto per il prossimo anno una maggiorazione sui fuoricorso, ciò significa che meno appelli ci sono, più persone andranno fuoricorso, più tasse pagheranno. lascio da parte tutta la discussione sulla maggiorazione, a cui sono totalmente contraria perchè ci sono 1000 motivi per cui una persona va fuori corso (un esempio per la cronaca: il lavoro in nero).
    stiamo parlando del diritto degli studenti di fare gli esami e di svoglere con tranquillità il proprio percorso formativo senza che l’università diventi una sfida alla sopravvivenza, ecco di cosa stiamo parlando.

  3. La notizia centrale è la cancellazione dell’appello di dicembre, che non sarà riservato a studenti lavoratori e fuori corso ma banalmente non esisterà più

Rispondi