FESTE, PISA ROCK FESTIVAL & PISA ROCK CORNER:
Sinistra Per… non si muove soltanto in ambito strettamente politico-sindacale, ma ritiene la promozioni di eventi ludico-culturali, una parte importante e fondamentale nella crescita e nella formazione di ogni studente.

Quasi una volta al mese, vengono organizzate alcune feste ad ingresso gratuito all’interno degli spazi universitari: qui potrete divertirvi e ritemprarvi dalle fatiche delle settimana, rivisitando e riconvertendo quei luoghi protagonisti dei momenti di formazione. Da un paio di anni si è poi sperimentato, con un largo successo di partecipazione e coinvolgimento, un format, il Pisa Rock Corner, i cui protagonisti sono gruppi emergenti che hanno poca possibilità di potersi esprimere in città. L’obiettivo che volevamo raggiungere era quello di offrire un palco ed un pubblico a tutti coloro che si avvicinano al mondo della musica, con l’augurio che un domani possano aver successo.

10371507_10202087905095348_5395322900074867950_nE infine, il Pisa Rock Festival! Si tratta di un festival finanziato in parte con i fondi messi a bando dall’ateneo ogni anno, ed in parte grazie all’auto-finanziamento dei membri di Sinistra Per… e dai ricavati delle feste di cui vi parlavo sopra. Anche in questo caso si tratta di eventi gratuiti il cui intento è quello di invitare artisti emergenti, ma che abbiano già una dimensione nazionale, offrendo dell’ottima qualità musicale accessibile a tutti. Questo festival è generalmente organizzato negli spazi universitari, ma anche in alcune zone della città come il parco della Cittadella.

Un esempio tangibile della caratteristica di questo festival è stato il concerto dei Nobraino nel giugno 2011; l’anno successivo infatti hanno suonato in molte zone di tutta Italia ed anche al concerto del Primo maggio a Roma con un notevole successo.

Vi invitiamo pertanto tutti a partecipare numerosi alle nostre iniziative ludico-culturali, con la speranza che possiate divertirvi ed apprezzare, almeno, tanto quanto lo facciamo noi…
pisa_rock_button

CINEFORUM:
Probabilmente tra di voi saranno in molti ad essere appassionati di cinema…bene! Anche se spesso è difficile trovare bei film da guardare in compagnia (soprattutto se pensate che con lo sconto studenti un biglietto costa comunque 4,50 euro!), la soluzione c’è!

Quasi ogni settimana, nei vari spazi dell’università, ci sono cineforum organizzati dai diversi gruppi di Sinistra per… per promuovere l’aggregazione e dare spazio anche ai film meno conosciuti (ma che spesso sono quelli che maggiormente meritano di esse visti!) Mi raccomando quindi, tenete d’occhio le bacheche!

TEATRO:
Il teatro è una nobile forma d’arte fruibile solo a costi proibitivi. La volontà di creare un’alternativa valida e aperta a tutti gli studenti squattrinati ha portato Sinistra Per… ad ampliare la propria offerta culturale attraverso l’organizzazione di spettacoli teatrali che nel corso degli anni hanno assunto sempre più una valenza sociale e politica per tutta la città.

Le iniziative teatrali degli ultimi anni sono state realizzate in collaborazione con la compagnia Il Canovaccio, il gruppo Casbaret Show e la compagnia teatrale degli Auras. Abbiamo aperto il ciclo di Arteatro, con lo scopo di portare il teatro dentro i poli didattici in collaborazione con vari gruppi, associazioni e artisti: l’ADA – Arsenale Delle Apparizioni, Figli d’Arte Cuticchio, compagnia Gli Scarti (Ubu Rex, 2010 e Dux in Scatola, 2011), compagnia Itineraria Teatro (La vergogna e la memoria, 2013), compagnia Vodisca Teatro (Al di là della neve, voci di Scampia, 2015).

Anche lo scorso anno è stato ricco di eventi, ma un nuovo e particolare campo di collaborazione sarà sicuramente quello con l’associazione Pisa Folk. Aprire gli spazi, renderli fruibili a tutte e tutti, introdurre nuove proposte culturali dentro l’Università. Con Sinistra Per…, anche questo è possibile.

pisa_folk_button

CONFERENZE:
Ogni anno organizziamo conferenze e dibattiti su questioni di attualità che, talvolta, esulano dalle tematiche più strettamente universitarie con cui quotidianamente ci confrontiamo, spaziando in ambiti come la tutela del territorio o la lotta alla mafia, le relazioni sindacali, i beni comuni e molto altro.

L’approccio con cui da sempre ci relazioniamo a tematiche così eterogenee e varie è quello di un’organizzazione che intende, partendo dal proprio microcosmo di riferimento (quello della formazione appunto), aprire i propri orizzonti sulla realtà circostante, conscia dell’impossibilità di affrontare in maniera consapevole ogni aspetto di essa, ma desiderosa altresì di interagire il più possibile con ciò che circonda la cittadella universitaria.

Per questo decidiamo di investire parte delle nostre energie nella realizzazione di tali eventi, invitando relatori provenienti dal mondo dell’associazionismo, della politica, del sindacalismo, della cultura e – perché no?! – dell’Università.

Rispondi