Aule D del polo Fibonacci: è ora di una messa in sicurezza?

Piccioni che volano nel corridoio, umidità, infiltrazioni, intonaco che si sgretola, banchi pericolanti. Tutto questo all’interno delle aule D del polo Fibonacci. Mercoledì 12 marzo, durante le lezioni, è persino crollato un gancio dal soffitto, e si è schiantato su una fila di banchi vuoti. Per puro caso nessuno si è fatto male, ma la sicurezza dei luoghi dell’università nei quali gli studenti passano la maggior parte del loro tempo non può dipendere dal caso.

un gancio crolla dal soffitto alle aule D

Nonostante i numerosi avvisi e le richieste di provvedimenti fatte nel corso degli ultimi anni, nonostante la già nota e ormai grave situazione delle aule D, chi si occupa della gestione dell’ateneo non ritiene necessario alcun tipo di intervento.

 

 

La didattica merita spazi adeguati, dove l’incolumità di chi li frequenta non sia mai a rischio. Per questo non possiamo più aspettare: esigiamo tutti insieme a gran voce che le aule D siano messe in sicurezza e ristrutturate, e che le lezioni siano nel frattempo spostate in aule adatte ad ospitarle.
un gancio crolla dal soffitto alle aule D

Rispondi