Fossabanda agli studenti: a breve, ma quanto?

Apprendiamo da un articolo di Pisatoday alcune le vicende che riguardano il noto immobile storico oggetto della trattativa, ormai chiusa, fra Comune e DSU Toscana per realizzare una mensa e dei posti alloggio. Si evince come i due enti si siano incontrati per determinare l’entità dei lavori per la messa in ripristino dell’immobile e la sua apertura, considerando lo scorporo di questi dal canone di affitto del DSU che dovrà essere finanziato dalla Regione. Questo ci trova parzialmente soddisfatti, dato che è si vero cFossabanda-2he si sta giungendo al termine di questa questione che consegnerà un tassello fondamentale al diritto allo Studio e alla città di Pisa nell’integrazione fra università e territorio, ma chiediamo massima chiarezza sui tempi e le modalità, ovvero: quale sarà l’ammontare degli oneri per la manutenzione straordinaria? Quale sarà la procedura per l’assegnazione dei lavori, quanto impiegherà, quando cominceranno le operazioni e quanto tempo si stima che dureranno?

A tutte queste domande confidiamo di avere risposta rapida e pubblica dall’amministrazione comunale, attualmente proprietaria dell’immobile.

Rispondi